Vacanze: come proteggere i nostri dati

E’ arrivato il momento piu’ atteso dell’anno: le vacanze.

Dentro la valigia sicuramente porteremo tutto cio’ che ci serve per rimanere in contatto con il resto del mondo e che puo’ salvare le nostre avventure con una foto. Insomma, il cellulare non lo lasceremo mai a casa.

C’è anche chi porta il tablet o altri dispositivi che possono venir a contatto con mani indesiderate.

Come possiamo proteggere i nostri dati sensibili in vacanza?

Di solito li usiamo a casa, lontano da occhi indiscreti. Se ci troviamo fuori invece potremmo essere spiati da qualcuno che vuole avere accesso alle nostre preziose risorse. Ciò vale anche per chiavette usb, facili da perdere a causa della loro piccola dimensione (reale), hardisk e qualsiasi hardware fisico.

Il consiglio è di tenere sotto controllo, purtroppo, anche chi ci sta intorno. Quando digiti la password del telefono metti una mano davanti, in modo da non far intuire i passaggi che stai effettuando con il dito.

Potrai anche lasciare il cellulare incustodito ma se non si sa la password non potranno leggere le tue conversazioni private. Tranne se lo rubano, ma quello è tutt’altro discorso.

Un sistema di doppia autenticazione, come ad esempio quella che puoi attivare su facebook, può essere un primo modo di avere assolutamente certezza in modo che nessuno abbia accesso ai dati oltre te.

Però se le password sono salvate in automatico e il dispositivo finisce in mani sbagliate, con una sola password di sblocco riuscirebbe a leggere tutto.

Il sistema più sicuro sei tu, e la tua discrezione. Però noi possiamo darti qualche piccola dritta comportamentale per aiutarti:

Cosa scegliere tra pin, password e sequenza?

Il tradizionale pin è quella più sicura, non esente da pecche però tra tutti è quello che agli occhi di uno spione è più difficile da ricordare. Al contrario la sequenza è molto facile, basta associare i gesti e la password può essere facilmente indovinata, specialmente se sei un tipo abitudinario che usa la stessa password per tutto. Durante le vacanze usa il pin per essere più discreto.

Il pin è legato ad un singolo dispositivo, però ovviamente scegli una sequenza che non abbia nulla a che fare con la tua vita privata (compleanni, anniversari, ecc)

Cambia le impostazioni di notifica mentre il dispositivo è bloccato

Fai in modo che non si vedano i messaggi in bella vista quando il cellulare è bloccato e lo schermo si illumina da solo mettendo tutto a bella vista.

Nelle prossime settimane ti daremo altre dritte per proteggere al meglio la tua privacy. Nel frattempo scopri il software trovapassword dove salvare tutte le tue password lontano da occhi indiscreti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *